banner ad

Arsenal – Manchester City: preview

| settembre 13, 2014 12:00 pm

Arsenal City

Dopo la sosta per gli impegni delle nazionali torna finalmente in campo la Premier League, e la quarta giornata offre subito in apertura il suo match clou: all’Emirates Stadium si affrontano Arsenal e Manchester City, entrambe alla ricerca dei 3 punti per non perdere ulteriore terreno dalla vetta dopo gli inattesi stop maturati nell’ultimo turno. L’Arsenal torna tra le mura amiche dopo i pareggi esterni con Everton e Leicester che hanno assestato Wenger a 5 punti, palesandone evidenti difficoltà lontano da Londra, mentre il Manchester City è chiamato all’immediato riscatto dopo la clamorosa sconfitta interna subita dallo Stoke City che ha bloccato l’ascesa di Aguero e soci a quota 6. Arbitrerà l’incontro il signor Mark Clattenburg.

PRECEDENTI – Arsenal e Manchester City hanno già incrociato il loro cammino per 185 volte, con i Gunners nettamente in vantaggio nel conto delle vittorie (94) rispetto a quelle dei Citizens (49) e anche ai pareggi (42). Curiosamente, l’unico precedente giocato in campo neutro è il più recente, il Community Shield del 10 agosto giocato a Wembley e finito con un roboante 3-0 per i Gunners che è valso a Wenger il secondo titolo in pochi mesi. Da ricordare anche il match del 12 settembre 2009, quando Adebayor, appena passato al City, pensò bene di correre ad esultare sotto il settore dei suoi ex tifosi, pur avendo segnato dal lato opposto del campo. La bilancia degli ultimi 10 scontri, infine, pende molto leggermente dalla parte degli Sky Blues, vittoriosi in 4 occasioni (2 delle quali all’Emirates) contro le 3 dell’Arsenal e i 3 pareggi (tra cui l’1-1 dello scorso campionato).

QUI ARSENAL – Wenger non ha ancora sciolto il dubbio legato alla presenza di Aaron Ramsey: l’infortunio alla caviglia subito dal centrocampista gallese ad Andorra non è stato ancora smaltito completamente, e potrebbe costringerlo a partire dalla panchina. Scontata invece la partenza dal primo minuto di Welbeck, chiamato a sostituire l’infortunato Giroud, mentre su Arteta e Gibbs ci sono ancora riserve minime, ma entrambi sembrano essere pienamente recuperati dai rispettivi acciacchi e in procinto di partire titolari. Confermato Ozil nel quartetto alle spalle dell’unica punta, sebbene qualcuno inizi a stancarsi della scarsa continuità di rendimento del tedesco.

QUI MANCHESTER CITY – Jovetic o non Jovetic? Questo il grande dilemma di Pellegrini, che deciderà solo all’ultimo cosa fare con l’ex attaccante viola, tornato malconcio dall’impegno con il Montenegro. Non dovesse farcela, si aprirebbero due scenari possibili per l’allenatore cileno: schierare subito sia Dzeko che Aguero, optando per un 4-4-2 che preveda Yaya Touré in mediana assieme a Fernandinho, oppure spedire una delle punte in panchina e avanzare il gigante ivoriano sulla trequarti, rinforzando il centrocampo con Fernando o Milner (più probabile l’inglese, visti i guai al polpaccio dell’ex Porto). Dopo la prova non certo impeccabile di Hart contro lo Stoke, infine, possibile turnover tra i pali, con Caballero pronto a esordire.

PROBABILI FORMAZIONI

ARSENAL (4-1-4-1): Szczesny; Debuchy, Mertesacker, Koscielny, Gibbs; Arteta; Sanchez, Wilshere, Ozil, Cazorla; Welbeck.

MANCHESTER CITY (4-4-2): Hart; Zabaleta, Kompany, Demichelis, Kolarov; Nasri, Touré, Fernandinho, Silva; Dzeko, Aguero.

 

Post Footer automatically generated by wp-posturl plugin for wordpress.

Category: Arsenal, Home, Manchester City