banner ad

Gerrard saluta Anfield con una sconfitta, pari salvezza tra Sunderland e Leicester.

| maggio 16, 2015 8:32 pm

spurs

 

SOUTHAMPTON- ASTON VILLA 6-1 (13′,14′,16′ Manè, 26′,38′ Long, 47′ Benteke, 81′ Pellè): al St.Mary’s Stadium, un Southampton spettacolare, batte con un netto 6 a 1, un pessimo Aston Villa. Protagonista del match è, il giocatore Sadio Manè autore di una fantastica tripletta, in soli 2 minuti e 56 secondi record per la Premier League. Poi a chiudere l’incontro ci pensano la doppietta di Shane Long, altro protagonista della partita e l’azzurro Graziano Pellè, per l’Aston Villa, il goal della bandiera lo sigla il centravanti belga Christian Benteke. Successo importante quello degli uomini di Ronald Koeman, che si avvicinano sempre di più al Liverpool.

BURNLEY – STOKE CITY 0-0: termina senza reti il match di Turf Moor, quasi un’amichevole per obiettivi delle due squadre e ritmi in campo. Gara sostanzialmente equilibrata, con un leggero predominio dei Potters, incapaci però di concretizzare davanti a Heaton. Burnley che invece saluta il suo pubblico con un pareggio, e ricomincerà dalla Championship, a un solo anno dal grande salto, per tentare l’immediata risalita.

QUEENS PARK RANGERS – NEWCASTLE 2-1 (24′ Riviere, 54′ Phillips, 61′ Fer): suicidio del Newcastle a Loftus Road. I Magpies non solo tornano da Londra con zero punti, sconfitti in rimonta da una squadra già retrocessa (ed encomiabile nell’onorare il campionato fino in fondo), ma devono anche ringraziare il Tottenham, vittorioso sull’Hull. Con il +2 mantenuto sui Tigers, basterà infatti sconfiggere il West Ham tra una settimana a St James’ Park per essere al sicuro, a patto però di esprimere un gioco ben diverso da quello di oggi.

SUNDERLAND – LEICESTER 0-0: il miracolo è avvenuto. Ultimo in classifica solo un paio di mesi fa, il Leicester riesce, con sette vittorie e un pareggio (questo) nelle ultime otto uscite, a centrare un’incredibile salvezza con addirittura una giornata di anticipo. Un autentico capolavoro quello firmato da Nigel Pearson, che per giunta centra l’obiettivo in uno scontro diretto e contro un’avversaria, il Sunderland, per nulla al sicuro. Lo 0-0 infatti, costringerà i Black Cats a conquistare almeno un punto tra il recupero contro l’Arsenal e l’ultimo atto a Stamford Bridge: attenzione…

TOTTENHAM – HULL CITY 2-0 (54′ Chadli, 61′ Rose): importante successo in ottica Europa League per il Tottenham, che liquida l’Hull City e riconquista il sesto posto. Male invece i Tigers, che perdono una ghiotta occasione per riportarsi in zona salvezza e vengono infilati due volte nel giro di sette minuti da Chadli e Rose. Ora il calendario prevede la sfida allo United, ancora coinvolto nella lotta per la Champions: non esattamente la migliore delle avversarie possibili.

WEST HAM – EVERTON 1-2 (62′ Downing, 68′ Osman, 93′ Lukaku): ritmi primaverili anche ad Upton Park, dove però, a differenza di Burnley, lo spettacolo è decisamente migliore, soprattutto per merito dell’Everton, che prevale sul piano del gioco ma va sotto nel punteggio, grazie al gol di Downing. Sei minuti e il pareggio è di nuovo realtà con il punto dell’1-1 siglato da Osman, e dopo venti minuti di marca Toffees, ecco la beffa in pieno injury time per il West Ham, con Lukaku che incorna il cross di McGeady spedendolo alle spalle di Adrian. 1-2 ed entrambe le squadre a quota 47.

LIVERPOOL – CRYSTAL PALACE 1-3 (24′ Lallana, 42′ Puncheon, 60′ Zaha, 90′ Murray)

Ad Anfield l’attenzione è tutta per Gerrard, ma i reds devono anche vincere per i Il liverpool trova la rete del vantaggio al 25′ con Lallana che approfitta di passaggio disastroso di kelly, per strovarsi solo dvanti al portiere e segnare, la dedica, neanche a dirlo, va al suo capitano Gerrard. Il pareggio degli ospiti arriva in finale di tempo, quando Puncheon, su punizione, sorprende Mignolet sul suo palo, riportando la squadra sull’1-1. Al 60′ il Palace, dopo una grande azione, si porta in vantaggio, è Zaha, seppur in netto fuorigioco, l’autore del goal. Poco dopo, le eagles volano sulle ali dell’entusiasmo e sfiorano il goal del ko con Bolasie, che incrocia ma il suo tiro si infrange sulla traversa. Sono le prove generali per il terzo gol che, puntuale, arriva nell’ultimo minuto di tempo regolamentare: il tris viene calato da Murray che prima tira il calcio di rigore addosso a Mignolet e poi, su ribattuta, inquadra la porta. Niente da fare per Gerrard che saluta Anfield con una sconfitta. Tuttavia, per il capitano c’è un ultima missione da compiere: vincere la prossima gara per cercare di finire la stagione almeno con un piazzamento in Europa League.

 

Post Footer automatically generated by wp-posturl plugin for wordpress.

Category: Aston Villa, Burnley, Crystal Palace, Everton, Home, Hull City, Leicester City, Liverpool, Newcastle, Premier League, Queens Park Rangers, Southampton, Stoke City, Sunderland, Tottenham Hotspur, West Ham United