banner ad

Football League Championship: Recap 10ª giornata di ritorno.

| marzo 26, 2014 6:54 pm

Benayoun goal contro il Wigan

Tutte in campo per il turno infrasettimanale le squadre della Football League Championship, come sempre qualche conferma e qualche sorpresa:

Leicester-Yeovil 1-1.
Goals: Ralls (Y), Wood (L).

Sfiora il colpaccio a King Power Stadium lo Yeovil, in questa sfida testa coda, i penultimi della classe hanno tenuto in scacco per novantadue minuti i praticamente imbattibili Foxes (una sola sconfitta in questa stagione, casa contro il Nottingham Forest), i Glovers passano in vantaggio nel primo tempo con Ralls, ma proprio all’ultimo respiro sono raggiunti dalla rete di Chris Wood, bomber neozelandese.

Burnley-Doncaster 2-0.
Goals: Vokes, Stanislas.

Approfitta di questo stop del Leicester il Burnley, che vince e si avvicina (tre punti di distacco, ma con una partita giocata in più dai Clarets), in questa seconda sfida testa coda gli ospiti non riescono ad impensierire i padroni di casa, che segnano i due goal vittoria con Vokes e Stanislas nel secondo tempo, nonostante abbiano ottenuto dieci punti nelle ultime quattro partite i Rovers non possono permettersi altri stop, il campionato infatti sta volgendo al termine e la zona retrocessione è vicina otto punti.

QPR-Wigan 1-0.
Goal: Benayoun.

Tra le mura amiche a Loftus Road, il QPR dimostra di aver ripreso la giusta forma ed a poche settimane dai playoff la notizia è molto positiva, l’avversario di giornata era la squadra più in forma dell’ultimo mese, il Wigan, i Latics fanno la loro partita, ma vengono castigati da una rete di Benayoun ad inizio partita, a nulla vale poi la superiorità numerica che gli ospiti ottengono grazie all’espulsione per doppia ammonizione proprio dell’autore della rete, un vero peccato, è stato il suo secondo goal consecutivo, ma non potrà dimostrare l’assioma per cui non c’è due senza tre.

Ipswich-Derby County 2-1.
Goals: Bamford (D), Williams (I), Berra (I).

Un altro spareggio playoffs viene vinto dai Tractor Boys, che in casa regolano il Derby County, in leggero calo dopo la lunga rincorsa partita ad Ottobre alla ricerca delle posizioni nobili della classifica. Eppure gli ospiti partono meglio e trovano la rete con Bamford gioiellino dell’academy del Chelsea che sta mostrando un grande talento. Per l’Ipswich però che è all’ultima spiaggia per arrivare ai playoff ogni partita è una finale, per cui gli uomini di Mick McCarthy tornano in campo per il secondo tempo avvelenati e trovano la rete del pari con Williams e dopo una gran pressione, nei minuti di recupero grazie alla rete del difensore della nazionale scozzese Christophe Berra vincono un match che vale ben più dei semplici tre punti messi in palio, perché dà nuove motivazioni ai Tractor Boys e li porta a due punti dalla zona playoff, proprio nella settimana che li porta alla sfida contro i diretti rivali del Nottingham.

Reading-Barnsley 1-3.
Goals: Dawson (B), Pogrebnjak (R), Noble-Lazarus (B), Jennings (B).

Terza sfida testa coda quella a Madejski Stadium il Reading in piena zona playoff affronta tra le mura amiche l’ultima della classe, il Barnsley, squadra che sembrava ormai spacciata a causa delle ultime tre sconfitte consecutive due delle quali contro Bournemouth e Watford, squadre che non hanno più nulla da conquistare in questa stagione di Football League Championship, i Royals invece sono ricchi di motivazioni, devono conservare la zona playoff dagli assalti di Nottingham, Ipswich e Brighton & Hove. Ciò però non basta, i Tykes hanno un sussulto d’orgoglio e dominano il match, segnano prima con Dawson, poi raggiunti da Pogrebnjak, si distanziano definitivamente grazie alle reti di Noble-Lazarus e Jennings. Punti che se non porteranno alla salvezza, faranno comunque capire alle avversarie che il Barnsley non è ancora calcisticamente morto, per il Reading invece ancora uno stop, in una settimana in cui sarebbe stato importante fare punti.

Nottingham Forest-Charlton 0-1.
Goal: Cousins.

Ennesima sfida testa coda della serata, a The City Ground i padroni di casa, che avrebbero potuto e dovuto sfruttare la sconfitta del Reading perdono invece venendo regolati dal Charlton ora definitivamente fuori dalle tre ultime posizioni che vorrebbero dire retrocessione, la rete decisiva è di Cousins all’ottantaduesimo, punti pesanti in coda, punti che non arrivano per il Nottingham, la cui ultima vittoria è datata undici Febbraio, troppo poco per chi a Maggio vorrebbe disputare gli spareggi promozione.

Sheffield Wednesday-Brighton & Hove 1-0.
Goal: Best.

Altro stop illustre, quello del Brighton & Hove, fermati a Hillsborough Stadium dallo Sheffield Wednesday, i padroni di casa trovano la rete vittoria di Leon Best, giocatore ritrovatosi in questo prestito agli Owls, al novantaduesimo, con i Seagulls a trazione anteriore che vengono puniti dal più classico dei contropiedi.

Bournemouth-Leeds 4-1.
Goals: doppietta Kermorgant (B), doppietta Grabban (B), McCormack (L).

Partita ricca di reti a Dean Court, i padroni di casa annientano il Leeds, che sta vivendo settimane tragiche (sembra infatti che per il regolamento inglese verrà impedito a Cellino di acquisire la società del West Yorkshire). I due attaccanti dei Cherries cerchieranno sul calendario questa data, sia Kermorgant che Grabban infatti realizzano una doppietta, per dovere di cronaca va ricordata anche la rete di McCormack (ventiseiesima in campionato) che non fa male al Bournemouth.

Watford-Blackburn 3-3.
Goals: Cassetti (W), Dunn (B), Conway (B), Deeney (W), Battocchio (W), Gestede (B).

La palma di partita con più segnature la ottiene però questa, Hornets e Rovers giocano ad inseguirsi, passano prima i padroni di casa con il “nostro” Cassetti, prima della fine del match impatta però il risultato Dunn e nella ripresa vanno in vantaggio gli ospiti con Conway, vantaggio però che dura una manciata di minuti, a mettere la partita nuovamente in parità è infatti Deeney dal dischetto. Padroni di casa poi in vantaggio a due minuti dal termine con un altro italiano, Battocchio questa volta. Ma in una partita così pazza ed equilibrata nella follia, non sarebbe giusto se ci fosse un vincitore e così al terzo di recupero Gestede trova la rete del tre pari.

Huddersfield-Middlesbruogh 2-2.
Goals: Hammill (H), doppietta Adomah (M), Wells (H).

Altro match tra squadre a metà classifica che hanno sostanzialmente già finito la propria stagione ed altro pareggio ricco di reti, questa volta è un due pari, da segnalare soprattutto la doppietta del ghanese Adomah che così raggiunge la doppia cifra in questa prima stagione con la maglia del Boro.

Bolton-Blackpool 1-0.
Goal: Wheater.

Vince in casa anche il Bolton, che deve ringraziare Weather per questo successo, non servono infatti per una volta mirabolanti rimonte o goleade per aver ragione del Blackpool, basta infatti un semplice 1-0 e la domanda da porsi per i tifosi dei Pools è in che posizione si sarebbero trovati oggi senza le uniche due vittorie dell’interregno Ferguson, una cosa è certa iniziare la stagione del prossimo anno come si sta terminando questa può portare solo alla retrocessione.

Milwall-Birmingham City 2-3.
Goals: Ibe (B), Morison (M), Shinnie (B), Zigic (B), Jackson (M).

Ultimo match di questa decima giornata per somma di punti, ma non per importanza. A Londra il Milwall accoglieva il Birmingham City in quello che può definirsi lo spareggio salvezza per queste due squadre, anche qui a The Den partita ricca di reti nonostante la posta in palio. Gli ospiti subito avanti grazie a Ibe, poi raggiunti dal solito Morison, i Blues però non ci stanno e tornano avanti con Shinnie e nella ripresa con Zigic centravanti ritiratosi dalla nazionale serba ed ex Valencia, i Lions mettono l’anima in campo, ma riescono ad acciuffare solo la rete che accorcia le distanze con Jackson, verdetto che pesa come un macigno sul proseguito del campionato del Milwall ora ultimo in classifica con la salvezza sempre più lontana.

Post Footer automatically generated by wp-posturl plugin for wordpress.

Category: Champions ed Europa League, Football League Championship