banner ad

Football League Championship Recap: 18ª giornata

| aprile 7, 2014 1:30 am

Federico Macheda

Come sempre tante sorprese in Football League Championship, anche in questa giornata:

Leicester-Sheffield Wednesday 2-1.
Goals: Mahrez (L), Antonio (S), Knockaert (L).

La capolista anticipa al Venerdì il suo match, contro lo Sheffield già salvo. Tre punti targati dalle reti di Mahrez e Knockaert, con un piccolo brivido al trentasettesimo, quando Antonio buca la rete di Kasper Schmeichel per l’1-1.

Wigan-Leeds 1-0.
Goal: Waghorn.

Il Wigan in cerca di punti playoff ospita il Leeds in questo momento la squadra più in difficoltà del torneo. Latics che approfittano di questa crisi dei Whites per batterli, 1-0, grazie alla rete di Waghorn, che mette la palla in porta alla metà del primo tempo.

Watford-Burnley 1-1.
Goal: Deeney (W), Arfield (B).

Altro stop per il Burnley, questa volta a Vicarage Road, gli Hornets partono meglio della seconda della classe, passando a dieci minuti dall’inizio della partita con il solito Troy Deeney (ventesima rete e primo inglese nella classifica marcatori, dominata da McCormack. I Clarets però non si arrendono e pareggiano a solo quattro minuti dal termine, con Arfield.

Bournemouth-QPR 2-1.
Goals: Elphick (B), Traore (Q), Grabban (B).

Continua a sorprendere il Bournemouth, i Cherries sono a sorpresa in lotta per i playoff, il team guidato da Eddie Howe sta approfittandosi infatti dell’andamento lento delle squadre che lo precedono. A Dean Court apre le marcature Elphick, con un goal nei minuti di recupero del primo tempo. Il QPR pareggia però prontamente con Traore (ex Juventus) dopo qualche secondo dall’inizio della ripresa. I padroni di casa infine trovano un nuovo vantaggio grazie a Grabban e poi sono bravi a difendere i tre punti, nonostante l’espulsione di Arter.

Middlesbrough-Derby County 1-0.
Goal: Chalobah.

Non scavalca però gli Hoops il Derby County che a Riverside Stadium perde contro il Middlesbrough, il match termina 1-0, a piegare i Rams è Chalobah, giovane in prestito dal Chelsea, che a metà ripresa batte un incolpevole Lee Grant.

Charlton-Reading 0-1.
Goal: Williams.

Gioisce di questi stop e di quelli delle squadre che lo seguono, il Reading, i Royal vincono fuori casa, a Londra, contro il Charlton, che torna così nell’incubo retrocessione, il goal partita lo sigla Williams ed il Reading è ora a a cinque lunghezze di distanza da chi insegue.

Nottingham Forest-Millwall 1-2.
Goals: Malone (M), Martin (M), Paterson (N).

E le squadre che inseguono si fermano tutte, i Forest in casa contro il Millwall che sembrerebbe già spacciato e destinato alla League One, ma che onora così il suo campionato. Al Nottingham non è bastato allontanare il manager Davies, inizia infatti male l’interregno di Gary Brazil. I Lions, corsari, passano in vantaggio al ventesimo con Malone e raddoppiano al quarantesimo con Martin, a nulla vale in termini di risultato il goal di Paterson ad inizio secondo tempo.

Barnsley-Brighton & Hove 0-0.

Si ferma anche il Brighton & Hove, che sta veramente sciupando varie occasioni per accorciare in classifica, i Seagulls già nel recupero infrasettimanale avevano ottenuto un pareggio, ma era stato ricco di goal, ben sei. Questa volta invece vince la barricata costruita dai Tykes, che per una ventina di minuti si trova anche in inferiorità numerica per via dell’espulsione di Kelvin Etuhu. Nonostante questa situazione infatti il Brighton non riesce a passare e la partita termina 0-0.

Blackburn-Ipswich 2-0.
Goals: Rhodes, Gestede.

Altro stop per chi sogna i playoff, l’Ipswich crolla a Ewood Park, vince il Blackburn per 2-0 (Rhodes e Gestede) e tutte e due le tifoserie piangono per i risultati mancati, i Tractor Boys perché si erano molto avvicinati ai playoff, ma ora sembrano rientrati nel limbo della mediocrità ed i Rovers che sanno che se la loro squadra avesse avuto un pò più di continuità forse oggi starebbe lottando per lo stesso obiettivo dell’Ipswich.

Huddersfield-Bolton 0-1.
Goal: Mason.

A John Smith’s Stadium si assiste all’ennesima sconfitta dell’Huddersfield, i padroni di casa un paio di mesi fa hanno raggiunto quella che non è una salvezza matematica, ma lo è ufficiosamente ed hanno quindi staccato la spina, i Wanderers invece hanno conquistato una posizione di sicurezza solo di recente e sono rimasti sul pezzo, a segnare il goal vittoria è Mason al novantaquattresimo, questa rete sul gong permette agli ospiti di scavalcare i Terriers in classifica.

Doncaster-Birmingham 1-3.
Goals: Quinn (D), doppietta Macheda (B), Novak (B).

Sfida per chi sembra essersi salvato ufficiosamente. Con il Birmingham corsaro a Keepmoat Stadium, grazie ad una doppietta del solito Macheda (ex Doncaster fino a Gennaio), che sembra essere tornato ai livelli che gli competono (nove goal in dodici partite), le altre reti del match sono una per parte, per i padroni di casa con Quinn, che aveva portato in vantaggio i Rovers e per gli ospiti con Novak che fissa così il risultato sul 3-1.

Blackpool-Yeovil 1-2.
Goals: Hayter (Y), Lawrence (Y), Grandin (B).

A Bloomfield Road si consuma l’ennesima giornataccia per i tifosi dei Pools che devono ringraziare il buon inizio di campionato, perché a giudicare dagli ultimi mesi meriterebbero la posizione in classifica degli avversari di giornata, lo Yeovil che è infatti ultimo, ma scende in campo con la convinzione di chi vuole ed ha ancora la possibilità di salvarsi. Segnando prima con Hayter (su rigore) e poi con Lawrence, per i padroni di casa il goal della bandiera è quello di Gradin. Glovers ora a tre punti dalla salvezza e sfida per non retrocedere che si infiamma.

Post Footer automatically generated by wp-posturl plugin for wordpress.

Category: Champions ed Europa League, Football League Championship