banner ad

Agüero ad un passo dall’olimpo del City

| aprile 9, 2016 12:12 pm

kun

Attaccante potente e tecnico, sgusciante, imprevedibile e micidiale. Micidiale come micidiali sono stati i 129 gol segnati finora con gli “Sky Blue”. Sergio “Kun” Agüero questo pomeriggio nel match di campionato contro il West Bromwich Albion puó entrare nella storia del Manchester City collocandosi nella top-10 dei goleador del club.
Con lo splendido colpo di testa con cui mise in archivio la trasferta a Bornemouth lo scorso fine settimana, infatti, si era portato ad un solo gol dai 130 di Frank Roberts, attaccante degli Anni Venti del secolo scorso. L’argentino raggiungerebbe lo stesso numero di reti dell’inglese ma avendo disputato ben 42 partite in meno.

Lo score del “Kun”, al momento, è di 198 presenze nei quasi cinque anni in cui ha giocato per il Manchester City. 95 gol in 144 presenze li ha segnati in Premier League, di cui 9 nelle ultime 10 gare, 17 in questa edizione del torneo.
Se oggi potrebbe raggiungere il 10° posto tra i goleador storici del club, l’8° ed il 9° non sono lontani, giá che con 132 punti ci sono Billie Gillespie e Fred Tilson, il primo attaccante scozzese degli albori del football (giocó a Manchester tra il 1897 ed 1905), il secondo successore di Roberts tra la fine degli Anni Venti e gli Anni Trenta. Lontano ma non lontanissimo è il 7° posto di Tommy Browell, che segnó le sue 139 reti tra il 1913 ed il 1926.
In testa alla classifica dei goleador del Manchester City si colloca Eric Brook, attaccante le cui statistiche furono frenate dalla II Guerra Mondiale ma che fece in tempo a segnare 177 gol nelle circa 500 gare giocate col ManCity. Completano il podio Tommy Johnson (166 gol tra il 1920 ed il 1930) e Colin Bell (153 tra il 1966 ed il 1979). Il “Kun” – terzo giocato piú caro nella storia del club, dopo Sterling e De Bruyne – è comunque primissimo tra i non britannici.

Sergio Leonel Agüero è nato a Quilmes, in Argentina, il 2 Giugno del 1988. Cresciuto nell’Independiente, con cui in prima squadra fece presenza in quattro stagioni, esplodendo nella quarta con 18 reti in campionato (23 il totale col “Rojo”), passó all’Atlético Madrid appena diciottenne in cambio di 20 milioni di Euro. Talento precoce ma scommessa sicura per i “Colchoneros”, in coppia prima con Fernando Torres e poi con Diego Forlán, fece faville a Madrid, contribuendo alla vittoria di una Coppa Intertoto (2007), una Europa League (2010) ed una Supercoppa Europea (2010) con 101 reti in 234 presenze con la maglia bianca e rossa dei madrileni. Dopo cinque anni nella capitale spagnola, passó all’ambizioso City “arabo”. In Inghilterra conta per ora due vittorie della Premier League, due della Coppa di Lega ed una della Charity Shield, ma ha ancora in bianco la casella dei trionfi europei.
A livello internazione, ci han pensato le selezioni giovanili argentine a dargli soddisfazione. Il “Kun” fu, infatti, stella ai Mondiali Under-20 del 2007 vinti in Canadá, ma partecipò anche a quelli del 2005 che Messi regalò all’Argentina in Olanda. Nel suo palmarés anche l’Oro Olimpico di Pechino 2008. Con la nazionale maggiore è stato protagonista secondario dei recenti secondi posti in Copa América ed ai Mondiali, e dal 2006 ad oggi ha accumulato un totale di 71 presenze e 33 reti.

 

Mario Cipriano

Post Footer automatically generated by wp-posturl plugin for wordpress.

Category: Home, Manchester City, Premier League