banner ad

Doppio Kane nel finale: gli “Spurs” battono il West Ham 3-2

| novembre 19, 2016 8:38 pm

Fonte: "The Guardian"

Si è disputato questo pomeriggio a White Hart Lane il match tra Tottenham Hotspur e West Ham United valido per il 12° turno di Premier League, uno dei tanti derby londinesi di questo campionato. Per gli “Spurs” la chance di mantenersi in scia delle grandi, per gli “Hammers” la possibilità di abbandonare la zona pericolosa della classifica.

Buon avvio del West Ham, che cerca di fare la partita senza peró trovare l’attesa connessione tra i creativi – Payet e Lanzini in particolare – e la punta André Ayew in avanti. Il Tottenham è attento e controlla l’avversario, col debuttante dal primo minuto Harry Winks che chiede palla ogni volta che puó, mostrando personalità e voglia di mettersi in evidenza. Le occasioni, peró, latitano ed il primo tempo scivola lento senza sussulti. Al 24’, peró, arriva l’1-0 ospite: Ogbonna prende la traversa di testa da corner, Reid tira sulla respinta e la conclusione si trasforma in un cross perfetto per la testa di Michael Antonio. Una brutta botta per gli “Spurs”, che fino ad allora non avevano affatto sofferto.
La rete cambia la dinamica del match: dopo alcuni minuti in cui il West Ham prova ad approfittare dello sconcerto rivale, il Tottenham riprende le redini del match ed inizia a spingere. Come risultato, peró ottiene solo un paio di palloni in mezzo di Eriksen ma niente occasioni. L’idea del manager Pochettino di giocare col rombo a centrocampo non sembra dare i risultati sperati, davanti é Janssen inutile, non gli arrivano palloni e non li cerca, mancano Lamela e Son sulle fasce. Nel finale di tempo uno scontro di testa tra Eriksen and Kouyate obbliga i servizi medici ad intervenire e l’arbitro a dare 4’ di recupero. Sterili: il primo tempo finisce 1-0 per il West Ham United.
La ripresa avvia senza cambi, né a livello di uomini, né tanto meno a livello di dinamica, col Tottenham spingendo senza produrre occasioni da gol. E, come nel primo tempo, il gol arriva comunque, inatteso: è il 6’ minuto quando Danny Rose crossa dalla sinistra per Janssen, la cui conclusione viene ribattuta da Randolph, che mette la palla giusto sui piedi di Winks, incapace di credere ad un regalo del genere il suo esordio da titolare in Premier League. È l’1-1. Il giovane Winks è stato il migliore in campo, metronomo del gioco del Tottenham, fresco e vivace, l’unico capace di far saltare un White Hart Lane congelato dal freddo di Londra.
Gli “Spurs”, a questo punto, ci credono davvero. Al 56’ Kane reclama un penalty per mano in area di Antonio, ma non sembrano esserci gli estremi per la pena massima. Gli “Hammers” rispondono mandando in campo Zaza e poi anche il ventenne svizzero Edimilson Fernandes. E, al 67’, passano nuovamente: Janssen fa un evidente fallo in area su Reid e Lanzini trasforma il rigore dell’1-2 per il West Ham. Pochettino prova a rimediare togliendo Janssen (che, oltre a non fare quasi niente in avanti, si era rivelato anche dannoso dietro) ed inserendo Dele Alli, in dubbio fino alla fine, e l’ultima fase del match si trasforma in un classico da Premier League, con capovolgimenti di fronte continui e ritmi vertiginosi. Il Tottenham ci prova e vede ricompensato lo sforzo ad un paio di minuti dal 90’, quando Randolph regala un altro cioccolatino ai rivali, facendo rimpiangere a Bilić di averlo preferito ad Adrián San Miguel. I minuti finali sono un assalto locale, White Hart Lane spinge i suoi alla vittoria. E la vittoria arriva: fallo in area del neo-entrato Nordtveit su Son e rigore della vittoria di Kane. 3-2!

Il Tottenham, dunque, raccoglie 3 punti importanti, che gli consentono di avvicinare l’Arsenal e di accorciare le distanze dalla vetta, in attesa del risultato del Chelsea in casa del Middlesbrough domani. Una gara che i ragazzi di Pochettino hanno meritato di vincere ma che si son dovuti sudare. La doppietta nel finale di Kane ha fatto giustizia ad un match bello ma non entusiasmante. Per il West Ham, che non vince da un mese, è la settima sconfitta in questa Premier League.

TABELLINO
Tottenham Hotspur: Lloris; Walker (dall’89’, Trippier), Dier, Vertonghen, Rose; M. Dembélé (dal 73’, Heung-Min Son), Wanyama, Winks, Eriksen; H. Kane, Janssen (dal 70’, D. Alli). (In panchina: Vorm, Carter-Vickers, Wimmers, Onomah) Allenatore: Mauricio Pochettino.
West Ham United: Randolph; Kouyaté, Reid, Ogbonna; M. Antonio, P. Obiang, Lanzini, Cresswell; D. Sakho (dal 60’, Zaza), Payet (dall’85’, Nordtveit); A. Ayew (dal 61’, E. Fernandes). (In panchina: Adrián, J. Collins, Feghouli, A. Fletcher) Allenatore: Slaven Bilić.
Ammoniti: Lanzini [W], M. Dembélé [T], Walker [T]; Rose [T], M. Antonio [W].
Espulso: Reid [W].
Gol: 24’, M. Antonio [W]; 51’, Winks [T]; 68’, (p) Lanzini [W]; 88’, H. Kane [T]; 91’, (p) H. Kane [T].

 

Mario Cipriano

Post Footer automatically generated by wp-posturl plugin for wordpress.

Category: Home, Premier League, Tottenham Hotspur, West Ham United