banner ad

FOCUS – Le avversarie europee dell’Everton

| settembre 12, 2014 10:00 am

Europa-League

Oggi analizzeremo le avversarie Europee dell’Everton, inserito nel Gruppo H di Europa League, considerato da molti come il girone più difficile di questa competizione.

I Toffees nella passata stagione hanno svolto un ruolo da protagonista in Premier League e, complice l’arrivo di un tecnico giovane e preparato come Roberto Martinez, hanno addirittura sfiorato il quarto posto, poi raggiunto dall’Arsenal. La delusione per il mancato accesso ai preliminari di Champions League però non ha di certo ridimensionato gli obiettivi dell’Everton che in estate ha riportato a Goodison Park il bomber Lukaku (preso a titolo definitivo dal Chelsea), ed è riuscito a strappare ad un’agguerrita concorrenza l’ex stella di Barcellona e Inter Samuel Eto’o. Per il resto è stata confermata in blocco la squadra della passata stagione nella quale spiccano i nomi di Baines e Coleman oltre a quello di Barkley, giovane stellina inglese, attualmente fermo ai box a causa di un infortunio.

Come detto l’Everton è stato inserito in un girone durissimo in Europa League che, oltre alla compagine inglese, vede presenti anche il Lille, il Wolfsburg e il Kuban Krasnodar.

Partiamo dai francesi, teste di serie di questo girone e terzi classificati nell’ultima stagione di Ligue 1. La vessione negli ultimi giorni di mercato dell’ex Chelsea Salomon Kalou ha di certo indebolito il reparto offensivo dei transalpini che però possono comunque fare affidamento su ottimi giocatori come Martin, Roux e Origi, giovane attaccante belga di proprietà del Liverpool, lasciato a Lille per farsi le ossa. Il vero punto di forza della squadra allenata da Renè Girad però è senza dubbio la difesa: nella passata stagione infatti il portiere Enyeama ha battuto diversi record di imbattibilità in campionato e anche quest’anno il Lille ha dimostrato nelle prime uscite stagionali di avere una delle retroguardie più solide dell’intero panorama calcistico francese.

Il Wolfsburg anche sulla carta è un avversario molto temibile e ha in giocatori come De Bruyne (ex Chelsea), Olic e Perisic i suoi principali punti di forza. A centrocampo poi i tedeschi possono fare affidamento sulla forza fisica e sul temperamento dell’ex Bayern Monaco Luiz Gustavo, mentre in difesa i giocatori chiave della squadra di Dieter Hecking sono il giovane Jung e gli esperti Naldo e Schafer. La poca esperienza internazionale di alcuni giocatori della propria rosa però potrebbe costituire un problema per il Wolfsburg che si riaffaccia in una competizione europea dopo alcune annate particolarmente negative.

L’ultima squadra del Gruppo H è il Kuban Krasnodar, club russo che può rappresentare le cenerentola del girone. Partendo senza i favori del pronostico infatti la compagine russa può giocare brutti scherzi ai più quotati avversari e, se riuscisse a sfruttare in modo favorevole il fattore campo, potrebbe insidiare la leadership di Lille, Wolfsburg ed Everton. Giocare in Russia in pieno inverno infatti non è mai facile per nessuno e, complice la difficile situazione socio-politica tra Ucraina e Russia, è probabile che pochi tifosi ospiti raggiungeranno Krasnodar per assistere alle partite. Passando ad analizzare la rosa della squadra c’è da dire che la rosa del Kuban è composta per lo più da giocatori russi, tra i quali spiccano Bystrov e Izmailov. In difesa c’è una vecchia conoscenza del campionato italiano come l’ex genoano Granqvist, mentre il giocatore più talentuoso dell’intera squadra è Joãozinho, centrocampista offensivo ex Levski Sofia.

Il girone dunque si presenta come molto ostico per i Toffees che per, dopo l’ottima campagna acquisti estive, ha l’obbligo di diventare protagonista non solo in patria ma anche a livello internazionale.

Post Footer automatically generated by wp-posturl plugin for wordpress.

Category: Champions ed Europa League, Everton, Home