banner ad

Il ManCity, a un passo dalla spesa record del Real Madrid

| luglio 26, 2017 12:20 am

RM vs MC

Pochi colpi, ma cari. Se poi si riveleranno anche buoni bisognerà vederlo. Intanto, però, il Manchester City vola verso il record storico di spesa in una sola sessione di calciomercato.
Solo, infatti, 246 i milioni di Euro spesi finora dai “Citizens”, a fronte di un record appartenente al Real Madrid, che nell’estate del 2009 sborsó 257 milioni per sfidare il Barcelona di Guardiola.

Quell’estate di ormai otto anni fa, Florentino Pérez venne rieletto presidente dei “Blancos” e decise di non badare a spese – tanto i soldi li mettevano i soci, mica lui… – per rinforzare una squadra che niente aveva potuto contro il meraviglioso Barça che aveva vinto tutto strabiliando, 6-2 al Santiago Bernábeu incluso. Florentino prese i migliori, cominciando dagli ultimi due Palloni d’Oro, Cristiano Ronaldo e Ricardo Kaká: per il portoghese, il Manchester United incassò 94 milioni di Euro; per il brasiliano, al Milano ne andarono 65. Altri 70 – equamente suddivisi – servirono per prendere Benzema dal Lyon e Xabi Alonso dal Liverpool. In più, vennero ripescati ragazzi delle giovanili precedentemente venduti, come Álvaro Negredo (5 milioni all’Almería), Esteban Granero (4 milioni al Getafe) ed Álvaro Arbeloa (4 milioni al Liverpool). Infine, venne picchettata la difesa con l’acquisto dal Valencia di Raúl Albiol per 15 milioni di Euro. Totale: 257 milioni. Nessuno mai e neanche dopo aveva speso tanto nella storia del calcio.
Oggi, però, il Manchester City è a un passo (o, se vogliamo, ad 11 milioni di passi) dal raggiungere quel record. La squadra degli emiri ha appena rotto per ben due volte il record di spesa per un singolo difensore, prima “rubando” al Tottenham Hotspur il terzino destro Kyle Walker (56,5 milioni di Euro) e poi prendendo dal Monaco il mancino Benjamin Mendy (57,5). Il primo colpo era, d’altro canto, stato quello che, sempre da Montecarlo, aveva portato a Manchester il fantasista portoghese Bernardo Silva (50 milioni). Era aveva continuato col portiere brasiliano del Benfica Ederson (40) e col centrocampista del Vasco da Gama Douglas Luiz (12 milioni). Non contento di aver sistemato la fascia destra con Walker, Guardiola aveva voluto anche Danilo del Real Madrid (30 milioni). Totale: 246 milioni di Euro. Che, poi, in teoria il record da un certo punto di vista si potrebbe dire già battuto ampiamente, se si considerassero nelle cifre sopra indicate anche i potenziali bonus: +30 per Bernardo Silva, +3 per Walker, +5 per Danilo. O se si considerassero altre fonti che vogliono Danilo pagato 40 milioni o Bernardo Silva 70.
Insomma, tanti soldi anche per gli spendaccioni del City, che bonus o non bonus non ci metteranno molto a raggiungere e superare il record del Madrid 2009. Però attenzione, perché i “merengues” a queste cose ci tengono e – mentre ricordano che pagarono anche 4 milioni per liberare l’allenatore Manuel Pellegrini dal Villarreal – sono pronti a rilanciare: già spesi questa estate 87,5 milioni tra Theo Hernández, Vinicius Araujo e Dani Ceballos, stanno inseguendo fin da inizio primavera il talentuoso attaccante francese del Monaco Kylian Mbappé, che i monegaschi tassano 190 milioni di Euro. Se poi si impazzisce ed il Paris Saint-Germain prende Neymar, allora bisognerà rifare tutti i conti…

Al cospetto di questi numeri, anche il Milan dei cinesi sbianca. Il dubbio, prima che ci inizi a girar la testa, è un altro: basteranno tanti soldi per vincere o come al solito quando la palla inizierà a girare i prezzi delle etichette non valdranno niente?

 

Mario Cipriano

Post Footer automatically generated by wp-posturl plugin for wordpress.

Category: calciomercato, Home, Manchester City, Premier League