banner ad

Il West Brom torna a vincere (quasi) due mesi dopo: Morrison e Phillips schiantano il Leicester

| novembre 6, 2016 7:24 pm

14915725_10157730175830080_3837519181742050244_n

Dov’è il Leicester dello scorso anno? Quello entrato negli annali della Premier League – e del calcio in generale – grazie alla vittoria di un titolo tanto insperato quanto inatteso? Dov’è quella compagine compatta e determinata, capace di far appassionare i tifosi di tutto il mondo? Se lo sta chiedendo, forse, anche Claudio Ranieri. Perché se in Champions Vardy e compagni sembrano cavarsela alla grande, in Premier League il cammino è tutto meno che avvincente. L’ultima delusione eccola arrivare nel pomeriggio, con il West Brom corsaro al Leicester City Stadium. Tre punti fondamentali per la truppa di Pulis che si porta a 13 lunghezze in classifica.

LA PARTITA - Più sbadigli che azioni da gol. La prima frazione di gioco scorre via senza particolare emozioni. Le squadre in campo, infatti, faticano ad orchestrare azioni da gol, farsi vedere dalle parti di Zieler e Foster è impresa ardua. Ben più movimentati i secondi 45’ che iniziano subito forte. Dopo neanche 10 giri d’orologio dal rientro dagli spogliatoi, Morrison ammutolisce i tifosi di casa 0-1 con un ottimo stacco di testa. Nemmeno il tempo di esultare che il punteggio è di nuovo di parità. A rimettere le cose a posto per Vardy e compagni ci pensa Slimani: ottimo inserimento del numero 19 che, di testa, trafigge Foster. Al 72esimo, però, ecco il nuovo, definitivo sorpasso. La firma dell’1-2 è di Phillips. Dopo undici partite di campionato, dunque, la classifica piange, in casa Leicester. Gli uomini di Ranieri si trovano ora al 14esimo posto, con appena due punti in più dell’Hull City terzultimo. A una lunghezza sopra le Foxes ecco il West Brom, che torna ad assaporare i tre punti quasi due mesi l’ultima volta.

Post Footer automatically generated by wp-posturl plugin for wordpress.

Category: Home, Leicester City, West Bromwich Albion