banner ad

TOP & FLOP: i migliori e peggiori della quinta giornata di Premier League

| settembre 22, 2014 10:46 am

milner

Torna come ogni lunedì la rubrica dedicata i top e flop della giornata appena conclusa in Premier League: anche questa settimana abbiamo analizzato quelli che sono stati i tre migliori e i tre peggiori giocatori dell’ultimo turno del massimo campionato inglese.

TOP:

James Milner (Manchester City): schierato un po’ a sorpresa da Pellegrini il centrocampista inglese sfodera una prestazione super, facendo letteralmente impazzire Ivanovic. Corre per tutti i novanta minuti, regalando ai compagni giocate di ottima fattura. Tra i più applauditi dei citizens fornisce l’assist a Lampard per il gol del pareggio. BREAVEHART.

Jamie Vardy (Leicester City): che dire di un giocatore che contro il Manchester United segna un gol, serve due assist e si procura un calcio di rigore? Partita incredibile quella del numero nove del Leicester che insieme ai compagni Ulloa e Nugent tiene sempre in apprensione la difesa dei Red Devils. DECISIVO.

Mesut Ozil (Arsenal): dopo una settimana densa di critiche, il centrocampista tedesco sfodera una delle sue migliori prestazioni da quando veste la maglia dei Gunners, segnando un gol e regalando un assist al bacio al compagno Welbeck. Se giocasse così tutte le partite l’Arsenal potrebbe ambire alla lotta per il titolo. CONTINUA COSI’.

Flop:

Tyler Blackett (Manchester United): inesperto e non ancora all’altezza della situazione, il giovane difensore dei Red Devils sbaglia praticamente tutto contro il Leicetser, coronando la sua pessima partita con un espulsione a pochi minuti dalla fine. Sempre in difficoltà contro gli attaccanti avversari, soffre tremendamente la fisicità di Ulloa e la rapidità di Vardy che riescono spesso a duettare senza trovare alcuna opposizione. ASILO NIDO.

Tim Howard (Everton): di solito tra i migliori dei suoi, nella partita contro il Crystal Palace il portierone a stelle e strisce ha sulla coscienza due dei tre gol dei londinesi: nel primo tempo infatti provoca un ingenuo rigore in favore degli uomini di Warnock e nella ripresa regala il gol del momentaneo 2 a 1 al Palace con un’uscita alta completamente sbagliata. A FARFALLE.

Wilfred Bony (Swansea): unica nota stonata di questo avvio di stagione dello Swansea; ancora a secco di gol l’attaccante ivoriano contro il Southampton si fa espellere dopo appena trentanove minuti di gioco lasciando i suoi in dieci contro un avversario temibile come i Saints. TESTA CALDA.

 

 

Post Footer automatically generated by wp-posturl plugin for wordpress.

Category: Home, Once Upon a Time, Rubriche