banner ad

Tottenham, perché non crederci? Contro lo Stoke, Kane e Alli danno spettacolo. Ora il Leicester è più vicino

| aprile 18, 2016 10:52 pm

HarryKane

Se non ora, quando? Non se lo sono fatto ripetere due volte, gli uomini di Pochettino. Dopo il pareggio di ieri del Leicester, il Tottenham riapre la Premier League. Ora sono cinque i punti che distanziano le due compagini, quando mancano quattro match al termine della stagione. Merito della vittoria di oggi degli Spurs, bravi a gestire l’emozione contro un buon Stoke City. Comunque andrà, si tratta di una stagione storica per la compagine londinese: erano oltre 25 anni che non lottava per un posto nelle prime tre posizioni.

Pronti, via ed è subito il Tottenham a gestire il pallone. I ragazzi di Pochettino spingono sull’acceleratore, vogliono mettere in discesa il match. La difesa dello Stoke City regge per 9 minuti, poi crolla. Ad andare in gol? Il solito Kane. Il numero 10 sblocca la gara con un tiro a giro imprendibile, che conclude la sua corsa dietro le spalle di Given. Gli Spurs corrono, macinano gioco, cercano il raddoppio. Attenzione però allo Stoke, che si accende a fiammate. Al 28esimo Arnautovic mette paura ai tifosi ospiti: la sua botta di sinistro impatta contro i guantoni di Lloris. Tre minuti prima del rientro negli spogliatoio c’è tempo per un’ultima emozione. Bel pallone di Alli per Eriksen, il centrocampista a tu per tu con Given trova solamente la traversa.

Il secondo tempo è un monologo degli ospiti. Nonostante le buoni intenzioni dello Stoke City, fermare questo Tottenham è davvero compito arduo. Velocità, qualità e cinismo: gli ingredienti per la goleada, nella rosa degli Spurs, ci sono tutti. Al 68esimo Alli firma lo 0-2, sfruttando al meglio una grandissima palla in verticale di Eriksen. Passano 120 secondi e il numero 20 sbaglia clamorosamente la rete del tris. Nessun rimpianto, ci pensa come sempre Kane: pallone in rete, doppietta personale e tre punti in tasca. Festa finita? Macché. All’82esimo c’è gioia ancora per Alli, ancora su assist di Eriksen. Al triplice fischio, nel settore ospiti saltano tutti: cori, sciarpe e tanto tanto entusiasmo. Il campionato non è ancora finito, il Tottenham sogna ancora.

Post Footer automatically generated by wp-posturl plugin for wordpress.

Category: Home, Stoke City, Tottenham Hotspur