banner ad

Storia del Club – Chelsea

“Blue is the colour, football is the game
We’re all together and winning is our aim”

Che già dal 1905 giocassero al gioco del football ne abbiamo la certezza, ma che il loro obbiettivo fosse quello di vincere, lo abbiamo scoperto negli ultimi anni. Infatti il Chelsea  nacque nel cuore di Londra, precisamente a Fulham Road, il 10 marzo del 1905; che il colore delle maglie da sempre fosse il blu non vi è dubbio, infatti fin dal 1912 i “Blues“, appunto, indossano il colore reale sulla loro pelle, ma che il loro obbiettivo fosse quello di vincere lo abbiamo scoperto negli ultimi anni…
Nei primi quindici anni  di vita i successi del Chelsea tendono a scarseggiare, tanto da ottenere come migliore risultato una finale di FA Cup, vinta poi dallo Sheffield United.

chelsea 1905

Per alzare al cielo il primo trofeo i Blues dovranno aspettare mezzo secolo.
Dopo aver attuato una modernizzazione del club a partire dal 1952, fu  Ted Drake l’ex centravanti della Nazionale inglese , l’uomo che riusci a portare alla vittoria del primo titolo nazionale il team Londinese nel 1955.
Puntualmente un anno dopo arrivò la vittoria nel Charity Shield.

Il ventennio successivo fu un periodo costellato di successi.
Il Chelsea  in quegli anni arrivò a disputare molte finali e sotto la guida tecnica di Tommy Docherty vinse la prima Coppa di Lega nel 1965.
Nel 1971 arrivò il primo trofeo internazionale, infatti dopo aver trionfato un anno prima nella FA Cup, i “Blues” si qualificarono per la Coppa delle Coppe e batterono in finale  il Real Madrid per 2-1.

cup winners cup

Con l’avvento degli anni ’80 caratterizzati dalla piaga degli Hooligans,
il Chelsea vide arrivare un decennio contornato da crisi finanziarie dovute all’ampliamento dello Stamford Bridge ed a stagioni deludenti in Second Division.
Ma il club fu salvato nel 1992 grazie a Bates, il quale dopo una lunga battaglia legale, fuse la proprietà fondiaria dello Stamford Bridge,  in mano ai promotori immobiliari, con il club.
Fu necessario attendere il 1996, con la nomina del Pallone d’oro 1987  Ruud Gullit come allenatore-giocatore, perché le sorti del sodalizio londinese mutassero.
L’olandese aggiunse all’organico molti calciatori di prima qualità, tra cui spiccava il nome dell’italiano Gianfranco Zola.
Il club vinse la FA Cup nel 1997 e tornò ad affermarsi nuovamente come una delle compagini di vertice del calcio inglese.Successivamente a prendere il posto di Gullit fu Gianluca Vialli che, anche lui  nelle vesti di allenatore-giocatore, condusse la compagine alla vittoria della League Cup e della Coppa delle Coppe nel 1998 a Stoccolma contro lo Stoccarda battuto per 1 – 0.
Nell’estate dello stesso anno  a Monaco il Chelsea vinse la sua prima Supercoppa Europea sempre ai danni del  Real Madrid battendolo per 1 – 0
Il Chelsea iniziò il nuovo secolo con la vittoria della FA Cup.

Nel 2003 il miliardario russo Roman Abramovič acquista il Chelsea per la roboante cifra di 140 milioni di sterline.
I “Blues” inizieranno l’ascesa verso i vertici del calcio europeo,  iniziando il ciclo più vincente della loro storia.
Grazie  alla guida vincente ed esemplare del  condottiero Jose Mourinho, nell’anno del centenario,  il club londinese torna alla vittora del titolo nazionale a distanza di cinquant’anni e per la prima volta si conferma campione due anni di seguito.

2005

Questa doppietta è intervallata dai trionfi nella League Cup e nel Community Shield.
Nel 2007 il titolo non viene difeso, ma gli uomini di Abramovic vincono  la quarta League Cup della storia e la quarta FA Cup, la quinta arriverà un anno dopo nel 2008.
La stagione 2009-2010 vede i Blues portare a casa il tanto ambito “Double”.
La squadra infatti affidata a Carlo Ancelotti vince ancora la Premier League, questa volta però il trionfo nazionale viene accompagnato dalla vittoria nella coppa. Il tutto verrà poi coronato con la vittoria del quarto Community Shield.

double

Il 4 Marzo del 2012 la panchina viene affidata ad un altro italiano, Roberto Di Matteo, che succede all’esonero di Andrè Villas Boas.
Il 5 maggio 2012 il Chelsea ottiene la sua settima FA Cup battendo 2-1 il Liverpool, ma il successo più importante della storia del club arriva precisamente due settimane dopo.
Il 19 maggio 2012, all’Allianz Arena, contro il Bayern Monaco, la squadra di Di Matteo conquista la sua prima Champions League, diventando la prima squadra di Londra a vincere il torneo. Fu Didier Drogba a regalare la vittoria alla sua squadra, pareggiando i conti nei minuti finali, per poi segnare  l’ultimo rigore della partita.

chelsea champions

Tra le due sconfitte in Supercoppa europea con Atletico Madrid e Bayern Monaco, i Blues ottengono ancora una vittoria importantissima.
Nella finale all’Amsterdam Arena contro il Benfica il Chelsea si impone per due reti ad uno, mettendo in bacheca, per la prima volta nella sua storia, l’Europa League.

europa

Dopo l’esonero di Rafael Benitez, torna tra le parti di Stamford Bridge, acclamato dal pubblico, Jose Mourinho, idolo indiscusso di una storia caratterizzata da momenti neri e da grandi successi, che hanno portato il Chelsea ad essere uno dei club più importanti del calcio europeo.

Federico Pica - football-please.com