banner ad

Premier League: cade il Chelsea nella turno di Pasqua, si avvicinano Spurs e City

| aprile 16, 2017 6:55 pm

MU-Ch

La Premier League non si ferma. Neanche nel giorno di Pasqua. Anzi, raddoppia, proponendo un big match tra il Manchester United di Mourinho ed il Chelsea capolista di Antonio Conte. Ad Old Trafford hanno vinto i “Red Devils” 2-0, frenando la corsa dei londinesi, imbattuti in trasferta da inizio Gennaio, quando persero a White Hart Lane.
Il capitombolo del Chelsea ridà speranza alle inseguitrici, soprattutto al Tottenham, che Sabato aveva spazzato via il Bournemouth 4-0 (ritorno al gol per Harry Kane, il suo numero 20 in questa Premier, marca che raggiunge per il terzo anno di seguito) ed ora è a -4 dalla testa della classifica. Vittorie anche per City e Liverpool, che però sono ancora molto lontane.

Questo il quadro delle partite del fine settimana, che sarà completato dal Middlesbroug-Arsenal di domani sera:
- Southampton v. Manchester City 0-3
[Kompany; L. Sané; “Kun” Agüero]
- Crystal Palace v. Leicester City 2-2
[Huth (L); Vardy (L); Cabaye (P); Benteke (P)]
- Everton v. Burnley 3-1
[Jagielka (E); Vokes (B); (o.g.) Mee (E); R. Lukaku (E)]
- Stoke City v. Hull City 3-1
[Arnautovic (S); Maguire (H); Crouch (S); Shaqiri (S)]
- Sunderland v. West Ham 2-2
[A. Ayew (W); Khazri (S); J. Collins (W); Borini (S)]
- Watford v. Swansea City 1-0
[Capoue]
- Tottenham Hotspur v. Bournemouth 4-0
[M. Dembele; Son; H. Kane; V. Jansen]
- West Bromwich Albion v. Liverpool 0-1
[R. Firmino]
- Manchester United v. Chelsea 2-0
[Rashford; A. Herrera]

Per i “Gunners” la gara al Riverside Stadium sarà chiave per mantenere vive le speranze di qualificazione alla prossima Champions League (attualmente sono a -10 dal City, ma con due partite in meno giocate), un appuntamento che non manca da esattamente vent’anni. Il “Boro”, però, non sarà in vena di regali, già che le speranze di salvezza sono appese ad un filo.

Questa la classifica, in attesa dei recuperi e del posticipo:
1. Chelsea, 75 punti (32 partite giocate);
2. Tottenham Hotspur, 71 punti (32 partite giocate);
3. Liverpool, 66 punti (33 partite giocate);
4. Manchester City, 64 punti (32 partite giocate);
5. Manchester United, 60 punti (31 partite giocate);
6. Everton, 57 punti (33 partite giocate);
7. Arsenal, 54 punti (30 partite giocate);
8. West Bromwich Albion, 44 punti (33 partite giocate);
9. Southampton, 40 punti (31 partite giocate);
10. Watford, 40 punti (32 partite giocate);
11. Stoke City, 39 punti (33 partite giocate);
12. Leicester City, 37 punti (32 partite giocate);
13. West Ham United, 37 punti (33 partite giocate);
14. Burnley, 36 punti (33 partite giocate);
15. Crystal Palace, 35 punti (32 partite giocate);
16. Bournemouth, 35 punti (33 partite giocate);
17. Hull City, 30 punti (33 partite giocate);
18. Swansea City, 28 punti (33 partite giocate);
19. Middlesbrough, 24 punti (31 partite giocate);
20. Sunderland, 21 punti (32 partite giocate).

 

Mario Cipriano

Post Footer automatically generated by wp-posturl plugin for wordpress.

Category: Arsenal, Bournemouth, Burnley, Chelsea, Crystal Palace, Everton, Home, Hull City, Leicester City, Liverpool, Manchester City, Manchester United, Middlesborough, Premier League, Southampton, Stoke City, Sunderland, Swansea City, Tottenham Hotspur, Watford, West Bromwich Albion, West Ham United