banner ad

FOCUS – “Millwall Italian Fans”, i tifosi dei Lions nel nostro paese

| settembre 7, 2014 12:13 pm

mill

Il Millwall. Una delle squadre più famose d’Inghilterra a prescindere dai meriti sportivi. I Lions, infatti, hanno militato ben poche volte nella massima serie inglese, gravitando sempre tra quelle che oggi sono la Championship, categoria nella quale il Millwall milita al momento, e la League One. Nonostante questo la squadra londinese della zona di Bermondsey, ha iniziato a raccogliere simpatizzanti in giro per il mondo grazie soprattutto alla fama della propria tifoseria, da sempre una delle più attive in tutta l’Inghilterra. La fama del Millwall, in questo modo, è arrivata anche in Italia, dove alcuni ragazzi hanno dato vita ad un gruppo organizzato di sostenitori dei Lions, chiamato Millwall Italian Fans. Per conoscere meglio il gruppo e le sue attività abbiamo contattato Paolo, uno dei membri del direttivo, che rispondendo alle nostre domande ci ha illustrato in maniera dettagliata il mondo dei Millwall Italian Fans.

Allora Paolo come nasce questa vostra grande passione per il Millwall?

Per molti di noi la passione per il Millwall nasce da lontano nel tempo. Innegabile che abbia fascino soprattutto per i suoi tifosi, per quel loro modo di essere contro. Visto che poi a livello sportivo ha sempre dato pochi risultati, con due sole partecipazioni al massimo campionato inglese. Millwall ci affascina perchè non è solo una squadra, Millwall è un quartiere, una zona di Londra ben precisa che vive in completa simbiosi con la squadra.

Ed il vostro gruppo?

Millwall Italian Fans inizia a prender forma nella scorsa stagione, quando adottammo un logo nostro e iniziammo a stampare qualche polo da poter dare ai più affezionati del gruppo. Da due mesi abbiamo deciso di creare una pagina Facebook per cercare di raccogliere tutti i tifosi italiani dei Lions nel gruppo dando anche un punto di riferimento per le partite, dove fino a qualche tempo fa si andava ognuno per conto proprio. Organizzandoci in questi prime giornate di Championship siamo sempre stati presenti come gruppo, tranne per quanto riguarda la partita contro il Blackpool, tuttavia torneremo ad esserci già dal prossimo match casalingo contro il Nottingham. In conclusione l’obiettivo finale, non semplice, è quello di creare una vera e propria associazione Millwall Italia con tesseramento e tutto il resto.

Avete in mente qualche innovazione per la stagione in corso?

Nei nostri progetti per questa stagione c’è quello di stampare i primi adesivi con il nostro logo, utilizzando il ricavato per dare una mano a tutti quelli del gruppo che verranno a Londra per le partite del Millwall. Successivamente prepareremo anche una pezza da portare allo stadio. Noi vogliamo essere parte integrante dei tessuto Millwall senza perdere l’identità italiana, tuttavia nella nostra pezza ci sarà anche la croce di San Giorgio in segno di rispetto dei tifosi locali, da sempre molto tradizionalisti e nazionalisti. Per il momento, comunque, il progetto maggiore resta quello di coinvolgere quante più persone in Italia. Nella nostra nazione infatti, ci sono tanti tifosi del Millwall, ma a molti mancava un punto di riferimento fino ad ora. Già accompagnare qualcuno come prima volta al The Den è stata una bella soddisfazione per noi, facendo conoscere anche ad altri la vera atmosfera del calcio inglese.

Vivete il Millwall solo al The Den oppure andate anche in trasferta? 

Fino ad ora, per quanto riguarda le trasferte, è capitato che andassero singole persone a prescindere dal gruppo. Tuttavia stiamo cercando di organizzarci anche in questo senso per cercare di colmare al più presto questa pecca. 

Avete rapporti con i gruppi italiani di altre squadre inglesi? 

Con altri fan club italiani di squadre inglesi non abbiamo rapporti ma solo perchè non ne abbiamo ancora avuto l’occasione. Noi vorremmo anche partecipare al tradizionale torneo che si tiene a Milano e che troviamo una splendida iniziativa.

E con i tifosi del West Ham? Anche una realtà nascente come la vostra vive questa grande rivalità?

Ma fondamentalmente no, o almeno penso che al momento sia più dura quella con i tifosi del Leeds United. Anche i tifosi del West Ham negli ultimi anni hanno accentuato molto di più la rivalità con il Tottenham, ma è solo una mia opinione.

Il Leeds? Vuoi spiegarci meglio?

Con il Leeds e’ una rivalita che e’ cresciuta nel tempo, sfociata nei gravi disordini di qualche anno fa a in casa loro . Durante la scorsa Championshio abbiamo assistito per la prima volta ad una specie di trasferta vietata in quanto non fu permesso di vendere i biglietti a Londra. Nonostante questo andarono in molti alla partita acquistando i biglietti negli autogrill vicini alla città. Ogni anno porta il suo carico di polemiche, l’anno scorso per i cori razzisti e le bandiere turche allo stadio fu bandito a vita un ragazzo, invece quest’anno ci sono stati dei cori su un famoso pedofilo e tifoso del Leeds di nome John Saville.

 

 

 

Post Footer automatically generated by wp-posturl plugin for wordpress.

Category: Firms and Rivalries, Home